lunedì 30 settembre 2013

4-5-6 OTTOBRE 2013 - ORTICA in FESTA: 3 giorni di festa del quartiere con grandi eventi

ANTEPRIMA mercoledi 2 ore 9.00 Torneo di pallacanestro all'Istituto Pasolini in via Bistolfi GIOCHI DEI BAMBINI "giochi in strada" sabato 5 alle ore 15.00 via Cavriana 38 - domenica 6  dalle ore 11.00 alle 17.00 piazza Ortica
MUSICA E CONCERTI venerdì 4 sabato 5 e domenica 6 alle ore 22.00 tre serate con la Rassegna "Ortica in Jazz" organizzata da "Kamikazen" in via S. Faustino 5 Circolo Mix
TEATRO NEI CORTILI in via S. Faustino 3 - venerdì 4 alle ore 19.00 Spettacolo "Pippo vola sulla città"  - sabato 5 ore 19.00 Musica pagana del coro Arc en Ciel"
POESIA sabato ore 9.00 concorso interattivo di poesia degli studenti dell'Istituto Pasolini in via Bistolfi
FESTA DELLA MADONNA DEL ROSARIO domenica 6 ore 17.00 alle ore 19.00 Concerto di musica classica nel Santuario dell'Ortica
MOSTRE FOTOGRAFICHE venerdì 4 nella coop. di via S. Faustino 5 apertura mostre dalle ore 17.30 "Le mille e una Persia"- e "Cento anni nel Quartiere Ortica" - sabato 5 ore 15.00 apertura mostra "Album di Milano" presso la cascina Cavriano di via Cavriana 38
VISITE GUIDATE nel Santuario dell'Ortica e nel quartiere domenica 6 alle ore 10.00
GASTRONOMIA venerdì 4 ore 20.00 Cena Partigiana in coop coi racconti dell'Ortica "Le scarpe gialle di cuoio rosso" sabato 5 ore 20.00 Cena "Ortica in Festa" in coop  Ortica domenica 6 ore 11.00 Laboratorio di Ristorazione con degustazione ricette della scuola alberghiera Vespucci sul piazzale dell'Ortica e alle ore 12.30 Risotto alla milanese in piazza Ortica preparata dal'Associazione Cuochi di Milano
SPORT "Ortica Team" organizza domenica 6 ore 14.00 Corsa podistica nel quartiere di 3 km - alle ore 14.30 Esibizione di ginnastica artistica della società sportiva "Pro Patria"  
 PRODOTTI DELLA TERRA banchi in piazza di prodotti agricoli a cura della "Coldiretti"
ECOLOGIA domenica 6  dalle 10.00 alle 18.00 Legambiente illustrerà il progetto sul fiume "Lambro Metropolitano"
TRIBUTO A ENZO JANNACCI domenica 6 ore 16.00 in piazzale Ortica postazione video e canzoni con Cialdo Capelli e Mondorchestra - Ritroviamoci e cantiamo insieme le canzoni di Jannacci ASSOCIAZIONISMO domenica 6 dalle 10.00 alle 18.00 Emergency e i volontari delle Associazioni organizzatrici della festa vi aspettano negli stand con sottoscrizione a premi e gadget
PREMIAZIONE domenica 6 ore 16.00 il Sindaco o un Assessore di Milano premierà le Associazioni presenti del quartiere                  ___________________________________________________________________________________________
Per prenotare la partecipazioni agli eventi:Corsa Km 3 e visita guidata del quartiere Cristina 3491627209 Jolanda 3355343208 Elena 3402601674 -Cena Partigiana Enrico 3493835497 - Concerto Arc en Ciel e Cena Ortica in festa Giovanni 3338277023 -
Pranzo sociale all'aperto SPI Forlanini 02738025
Il programma dettagliato degli eventi e i loro volantini li trovate in Coop Ortica via S. Faustino 5
                             __________________________________________________________________________________________________________
                           

Puliamo il Mondo sull'Olona

Ecco alcune foto della giornata di sabato, è stata pulita la via Molino Prepositurale nel tratto che si addentra nel PLIS del basso Olona da via Mattei, nel boschetto lungo la strada sono stati trovati rifiuti di ogni genere. Fino ad arrivare ad uno slargo dove sotto un bel cartello con divieto di abbandono di rifiuti abbiamo trovato rifiuti per una ventina di sacchi, un frigorifero e 5 gomme d'auto con tanto di cerchioni in lega e gli immancabili materassi. Abbiamo dovuto far intervenire ASER/AMSA direttamente sul posto. Alla fine lo spazio era finalmente pulito (vedi foto) grazie all'aiuto di oltre una trentina di volontari e tra loro molti bambini. Alla termine del lavoro, grazie anche al supporto dell'Ufficio Ecologia del comune di Rho, i volontari si sono rifocillati con l'aperitivo offerto da Legambiente.






Prima
 Dopo

L'evento si inserisce nel progetto "L’OLONA ENTRA IN CITTÀ: ricostruzione del corridoio ecologico fluviale nel tessuto metropolitano denso" che prevede la redazione di uno studio di fattibilità per la connessione ecologica del territorio dell'Olona milanese e a consolidare il PLIS del Basso Olona, individuando i varchi trasversali di accesso alle foreste pedemontane, agli habitat del Ticino, al Parco Agricolo Sud e alla città di Milano.

domenica 29 settembre 2013

Puliamo il fiume. Un Lavoro di squadra



Sabato 28 settembre una vera e propria squadra anti immondizia si è data appuntamento in via Camaldoli sulla sponda destra del fiume Lambro nel quartiere di Ponte Lambro. Più di trenta volontari, fra cui alcuni giovanissimi, capitanati da Legambiente e dal parroco Don Agostino, hanno dato il via ad un match senza eguali per cercare di pulire questo territorio di nessuno.



 Più di quaranta i sacchi riempiti, un divano, numerosi televisori, tre cassonetti del vetro, pneumatici, vestiti e molto altro ancora il bottino della giornata. 










All’evento, rientrato nella cornice della settimana ambientale organizzata dal Laboratorio di Quartiere con il Consiglio di Zona 4, ha partecipato attivamente anche il vice Sindaco Ada Lucia De Cesaris e la direttrice di Amsa Petrone.



Un ringraziamento particolare a tutti i volontari che hanno usato una loro giornata di tempo libero per pulire uno spazio di tutti. Ma anche al gruppo di lavoro di Ersaf, ai rappresentanti del Laboratorio di quartiere, alla rappresentanza del Politecnico e Irs, ai consiglieri di zona 4 e alla polizia locale.

 

L'appuntamento è stata una delle tappe della Carovana del Lambro, una serie di eventi di partecipazione inseriti all'interno di: “Gli spazi aperti e gli ambiti agro naturalistici, il fiume Lambro, l’area metropolitana milanese esempio di attivazione di Rete Ecologica”. Il progetto, finanziato da Fondazione Cariplo e promosso da ERSAF con un pool di partner (Politecnico, Legambiente, Parco Media Valle Lambro, Comune di Milano), mira a produrre lo studio di fattibilità per il recupero della continuità ecologica e paesaggistica del fiume nel territorio milanese.

L.B.

venerdì 27 settembre 2013

Puliamo il Mondo

Milano, 27 settembre 2013                                                                             Comunicato stampa


Da oggi fino a domenica migliaia di volontari al lavoro per una Lombardia più bella

Legambiente accende i riflettori anche sui corsi d'acqua e lancia Puliamo i Fiumi.
A Milano il Lambro osservato speciale

Appuntamento per la stampa
Domani, sabato 28 settembre 2013, alle 10.30, in via Camaldoli, località Ponte Lambro – Milano



Oggi si apre il lungo week-end di volontariato per ripulire le città e le aree verdi dai rifiuti. E' Puliamo il Mondo, l’iniziativa che ogni anno riempie piazze, giardini, spiagge di persone pronte a darsi da fare per rendere il nostro pianeta un posto più bello dove vivere. A dare il via ai lavori per un mondo libero dai rifiuti sono stati questa mattina i giovani e bimbi delle scuole lombarde. Da domani invece sarà la volta delle migliaia di volontari che, armati di scope e guanti, si trasformeranno nell'esercito pacifico e gioioso di cittadini “amici dell'ambiente” al lavoro per ripulire discariche a cielo aperto, parchi pieni d’immondizia, cortili e strade da rifiuti di ogni tipo.

Quest’anno in Lombardia i volontari di Legambiente si prenderanno cura anche dei nostri fiumi, occupandosi di sponde, rive, argini e il territorio in cui scorrono corsi d'acqua troppo spesso dimenticati. Appuntamento principale della tre giorni sarà la pulizia delle sponde del Lambro sabato 28 settembre sul tratto del fiume che scorre nel quartiere di Ponte Lambro a Milano. All'evento milanese prenderanno parte anche la vicesindaco di Milano, Lucia De Cesaris, nonché Paola Petrone, presidente di AMSA, l'azienda milanese di igiene urbana, che anche quest'anno assicura sostegno e supporto logistico all'iniziativa che nel capoluogo lombardo coinvolge decine di 'piazze di pulizia'. I volontari di Legambiente e delle associazioni del territorio, mobilitate grazie all'impegno del “Laboratorio di quartiere” e del Consiglio di Zona 4, si danno appuntamento sul Lambro per la grande operazione di pulizia. Armati di scope, guanti, rastrelli e sacchi, si impegneranno a riscattare le sponde che Milano per decenni ha dimenticato, in un'area oggi marginale ma strategica per assicurare il collegamento naturalistico tra la grande ansa di Monluè, recentemente riscattata con l'abbattimento del gigantesco ecomostro che sorgeva in fregio alla tangenziale est, e la superba valle fluviale che si estende nel Parco Sud appena a valle della Paullese, dove il Lambro offre il meglio di sé tra meandri, isolette e boschi. L'appuntamento si inserisce nella Carovana del Lambro, una serie di eventi di partecipazione inseriti all'interno di: “Gli spazi aperti e gli ambiti agro naturalistici, il fiume Lambro, l’area metropolitana milanese esempio di attivazione di Rete Ecologica”. Il progetto, finanziato da Fondazione Cariplo e promosso da ERSAF con un pool di partner (Politecnico, Legambiente, Parco Media Valle Lambro, Comune di Milano), mira a produrre lo studio di fattibilità per il recupero della continuità ecologica e paesaggistica del fiume, individuando e tutelando le possibili linee di collegamento ecologico tra i sistemi naturali sopravvissuti in uno dei territori più sacrificati della nostra regione, ripristinando la funzione di “cerniera ecologica” del fiume fra il Parco di Monza e il Parco Sud, restituendo quindi ai milanesi il loro fiume. I volontari si prenderanno cura del Lambro anche a Monza dove per sabato sono in programma attività di pulizia del tratto di fiume che attraversa il centro storico della città tra il Ponte dei Leoni e la Torre Viscontea.

“Vogliamo riappropriarci di tutti i corsi d’acqua del nostro territorio, siano chiari torrenti o fiumi sporchi e inquinati - dichiara Lorenzo Baio, settore Acqua Legambiente Lombardia - e per farlo noi cittadini ci mettiamo lavoro e impegno da anni. Alle istituzioni il compito di aiutarci a ripristinare la naturalità delle sponde e a ricreare degli ambienti fruibili e di qualità degni di una città europea che si appresta ad accogliere i visitatori di Expo”.

Puliamo il Mondo si svolgerà anche su altri importanti corsi d’acqua che troppo spesso subiscono l’inciviltà delle persone che trasformano le sponde in discariche a cielo aperto. Sabato 28 settembre i circoli Legambiente della Valle Olona hanno organizzato un fine settimana di pulizia sull’Olona a Rho e a Nerviano. Domenica 29 settembre invece sarà il turno del fiume Seveso, mentre l'appuntamento con il Serio è per sabato 5 ottobre.

Centinaia anche gli appuntamenti “tradizionali” nel resto della Lombardia. L’appuntamento organizzato a Como dal circolo Angelo Vassallo di Legambiente è per sabato 28 settembre, e coinvolgerà i detenuti della Casa Circondariale del Bassone con i quali si puliranno alcuni quartieri della città. In provincia di Bergamo, a Treviglio, il circolo locale del Cigno verde organizza la pulizia del Bosco del Castagno seguita dalla merenda per i volontari nell’azienda biologica di Castel Cerreto. A Garlasco (PV), domenica 29 settembre, verrà sistemata la stazione ferroviaria del paese mentre a Malnate, in provincia di Varese, i volontari puliranno il tratto della futura pista ciclopedonale che collegherà la Valle Olona con la Svizzera.

“Nel giorno in cui l'ONU afferma a chiare lettere la responsabilità umana nell'aver causato lo sconvolgimento climatico globale che appare sempre più inesorabile, Puliamo il Mondo è la dimostrazione, sul campo, che i cittadini del pianeta sono pronti a mettere in campo i propri stili di vita responsabili, per smettere di sfruttare le risorse del pianeta e diventare i custodi di un territorio sempre più fragile”. Così Damiano Di Simine presidente Legambiente Lombardia.



Tutti gli appuntamenti lombardi di Puliamo il Mondo su http://www.puliamoilmondo.it


L’Ufficio stampa Legambiente Lombardia 02 87386480

mercoledì 25 settembre 2013

Tutti gli appuntamenti di Pulizia sui fiumi lombardi

27 settembre Asola (MN)
Intervneto di volontariato ambientale sul territorio con le scuole per la pulizia di luoghi pubblici e degli argini del fiume Chiese.
Ritrovo alle ore 9.00 al Parco Giardini del Chiese in Circonvallazione
ore 11.15 termine manifestazione con piccolo rinfresco


28 settembre Nerviano (MI)
IL RITROVO E’ PER LE ORE 14.30 PRESSO IL PONTE SUL CANALE VILLORESI SULLA STATALE DEL SEMPIONE a Nerviano.(l'invito è di arrivare in bicicletta percorrendo l'alzaia del canale Villoresi).
Ripuliremo l’alzaia del canale Villoresi, nel Parco dei Mulini, nei pressi del sifone sul fiume Olona, sui confini tra Nerviano e Parabiago, e il tratto oltre al guardrail del percorso che giunge al Mulino Star Quà.
La manifestazione si chiudera' con un rinfresco per i volontari intervenuti. La partecipazione e' libera ed aperta a tutti. L’evento è patrocinato dal Comune di Nerviano. L'iniziativa è organizzata in collaborazione dai circoli Legambiente di Nerviano, Parabiago e Canegrate.

28 settembre Rho (MI)
Il Circolo Legambiente Rho, con il patrocinio del Comune di Pregnana Milanese e Rho, organizza un fine settimana di impegno civico e di pulizia nel Parco del Basso Olona
Ore 09.15 ritrovo e registrazione dei volontari all'incrocio fra Via Mattei e Via Pregnana in prossimità della rotonda
ore 9:30 distribuzione materiale e inizio lavori di pulizia
ore 12:00 termine dei lavori di pulizia e di raccolta rifiuti
ore 12:30 foto di gruppo e saluti con aperitivo offerto da Legambiente
Tutta la cittadinanza è invitata ad aderire
L'evento si inserisce nel progetto "L’OLONA ENTRA IN CITTÀ: ricostruzione del corridoio ecologico fluviale nel tessuto metropolitano denso" che prevede la redazione di uno studio di fattibilità per la connessione ecologica del territorio dell'Olona milanese e a consolidare il PLIS del Basso Olona, individuando i varchi trasversali di accesso alle foreste pedemontane, agli habitat del Ticino, al Parco Agricolo Sud e alla città di Milano. - in caso di forte maltempo l'iniziativa sarà annullata -

28 settembre Ponte Lambro - Milano
- ore 9.30 ritrovo presso la Parrocchia Sacro Cuore via Carlo Parea, 18 - Milano
appuntamento di pulizia degli spazi verdi lungo il fiume Lambro (all'altezza di via Camaldoli). A tutti i volontari, adulti e bambini, sarà consegnata l'attrezzatura idonea. L'iniziativa si concluderà alle 12.00.
Consigliati abiti da lavoro, scarponcini e repellente anti zanzare!
- ore 18.00 presso il CAM di Via Parea, 26 - Milano
Proiezione del documentario Ciar cumè l'acqua del Lamber e presentazione del progetto Lambro Metropolitano. A seguire un aperitivo di saluto.

28 settembre - Monza
Attività di pulizia nell'alveo del fiume Lambro che attraversa il centro storico della città nel tratto compreso tra il Ponte dei Leoni e la Torre Viscontea.
Il punto di incontro sarà alla fine della passerella dei mercati, angolo via Colombo, dalle ore 10.00 alle 12.00.

29 settembre Naviglio Martesana - Milano
il Circolo Legambiente crescenzago organizza la pulizia lungo la
Martesana da P.za Costantino a Ponte Nuovo, con presenza di bancherelle di
associazioni ed una gara di pittura intitolata " Puliamo la Martesana " che si
svolgerà dalla ore 10 alle 14.00.

29 settembre Malnate (VA)
Ritrovo in via Fontanelle - Malnate
Ore 9.30       Consegna del materiale (guanti, cappellino e attrezzi ) ai partecipanti e inizio lavori
Ore 12.00      Conclusione dei lavori e aperitivo presso il casello n°10  della Valmorea gestito da Legambiente a Gurone

29 settembre - Seveso (MB)
L'evento si terrà a partire dalle ore 9.00 fino alle ore 12 con ritrovo al Bosco delle Querce, ingresso da via Ada Negri, dove si troverà il Gazebo del Circolo Legambiente Laura Conti di Seveso. Quest'anno l'iniziativa è promossa dal Circolo in collaborazione con il Comune di Seveso, la Protezione Civile, CNGEI, Il sentiero, Associazione Senza Confini, CAI, Gruppo Alpini, WWF Groane
Dal Gazebo di Legambiente i partecipanti potranno ritirare il materiale necessario per supportare i volontari della Protezione Civile nella pulizia del Certesa.
Al termine dei lavori, previsto per le ore 11.30, volontari e volontarie potranno ritrovarsi per un piccolo rinfresco e per condivisione del lavoro svolto ancora una volta al Bosco delle Querce, ingresso da via Ada Negri.
5 ottobre - Seriate (BG)
Pulizia del paese in prossimità del fiume Serio.

lunedì 23 settembre 2013

La manutenzione dei collettori di fognatura per un moderno ed efficace sistema di drenaggio urbano

ll 27 settembre p.v., presso la “Sala degli Angeli” – Casa del Giovane di Bergamo, si terrà un incontro dal titolo:

La manutenzione dei collettori di fognatura per un moderno ed efficace sistema di drenaggio urbano

Tale appuntamento è organizzato da M.P.M. Ambiente srl, in collaborazione con il Centro Studi Idraulica Urbana e con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bergamo.

La partecipazione è gratuita.

Le modalità di adesione e ulteriori e più dettagliate informazioni sono riportate nella brochure dell'iniziativa disponibile alla pagina internet http://www.mpmambiente.it/immagini/INVITO-BERGAMO%2027%2009%2013.pdf .

Cordiali saluti,


Centro Studi Idraulica Urbana (CSDU)c/o Politecnico di Milano – DICA - Sez. SIA
piazza L. Da Vinci, 32
20133 Milano
P.IVA 11135390158
C.F. 97122220151
Tel. 02.23996212
Fax 02.23996207
e-mail: info@csdu.it
sito web: www.csdu.it

IV tappa della Carovana del Lambro - Puliamo il Fiume Lambro 2013

Il 28 settembre continuano gli appuntamenti della Carovana del Lambro.



Puliamo il Fiume - 28 settembre
- ore 9.30 ritrovo presso la Parrocchia Sacro Cuore via Carlo Parea, 18
appuntamento di pulizia degli spazi verdi lungo il fiume Lambro (all'altezza di via Camaldoli). A tutti i volontari, adulti e bambini, sarà consegnata l'attrezzatura idonea. L'iniziativa si concluderà alle 12.00.
Consigliati abiti da lavoro, scarponcini e repellente anti zanzare! 

- ore 18.00 presso il CAM di Via Parea, 26
Proiezione del documentario Ciar cumè l'acqua del Lamber e presentazione del progetto Lambro Metropolitano. A seguire un aperitivo di saluto.

Scarica gli eventi della settimana dell'ambiente a Ponte Lambro

Questi eventi si inseriscono nel progetto "Gli spazi aperti e gli ambiti agro naturalistici, il fiume Lambro, l’area metropolitana milanese esempio di attivazione di Rete Ecologica" che prevede la redazione di uno studio di fattibilità volto a definire la riqualificazione e il ripristino della funzionalità ecologica della porzione di territorio al confine Est di Milano

Scarica il volantino

Senti il messaggio radio della campagna

"I composti perfluoroalchilici (PFAS) nelle acque italiane: distribuzione e rischi".

L’incontro, in programma per il prossimo 22 ottobre a Milano, Area della Ricerca CNR, Via Bassini 15, sarà un'importante occasione per confrontarsi sulla problematica legata alla presenza di questi contaminanti emergenti, caratterizzati da elevata persistenza e stabilità chimica, negli ecosistemi acquatici italiani e sui rischi per l’ambiente e per la salute umana. 

Nel corso del convegno saranno presentati i risultati scientifici prodotti da CNR-IRSA nell’ambito di una convenzione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni Ambientali che ha promosso un progetto di ricerca per la valutazione del Rischio Ambientale e Sanitario associato alla contaminazione da sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) nel Bacino del Po e nei principali bacini fluviali italiani. Nel corso del convegno verranno illustrati i dati di distribuzione degli PFAS in vari corpi idrici italiani e nelle acque potabili, in relazione alle sorgenti di contaminazione. Saranno discussi gli effetti e il bioaccumulo dei PFAS negli organismi acquatici. Sarà inoltre analizzato il quadro normativo di riferimento sui contaminanti emergenti e le possibili misure di contenimento per la riduzione del rischio.
Interverranno all’incontro esperti del CNR-IRSA, Ministero dell’Ambiente, ISPRA, Istituto Superiore di Sanità, Commissione Europea, Regioni, ARPA e Università.

Per maggiori informazioni in allegato trovate il programma preliminare dell'evento. Altre informazioni saranno disponibili sul sito www.irsa.cnr.it.

Per ragioni organizzative, chiediamo agli interessati di inviare entro il 10 ottobre 2013 il form di iscrizione qui allegato all’indirizzo marziali@irsa.cnr.it.
La partecipazione è gratuita.

Vi invitiamo inoltre a diffondere questo invito nelle vostre istituzioni o a colleghi che possano essere interessati all’argomento.

Cordiali saluti.

La Segreteria

Per informazioni:
CNR-IRSA Istituto di Ricerca sulle Acque
Via del Mulino, 19
20861 Brugherio (MB)
Tel +39 039 21694207
Fax +39 039 2004692
E-mail: marziali@irsa.cnr.it

Laboratorio di Fiume - Carovana del Lambro

Sabato 21 settembre in occasione di Cascine Aperte e ospiti di Cascina Molino San Gregorio si è tenuto il laboratorio di fiume. Un'occasione per parlare di biodiversità e di fiume Lambro anche con i bambini e i ragazzi.

A voi qualche immagine della giornata.









giovedì 19 settembre 2013

La Provincia di Milano inserisce la zona umida di Abbiategrasso nelle mappe del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale

Milano, 19 settembre 2013                                                                                     Comunicato stampa

Da oggi l’area è sotto tutela e non si potrebbe distruggere né danneggiare ma le ruspe sono in azione per costruire un centro commerciale
Legambiente: “La futura sentenza del TAR dovrà tenere conto della decisione della Provincia e fermare i lavori”

“Le ruspe se ne fregano delle istituzioni e anche del parere della provincia di Milano che ha inserito la zona umida di Abbiategrasso nel PTCP mettendola di fatto sotto tutela ambientale. Ci chiediamo cosa si stia aspettando a bloccare immediatamente questa devastazione ambientale, perché a che ci risulti non esiste nessun atto che autorizzi i lavori in quella importante zona naturalistica”. Così Legambiente riassume la distruzione che sta avvenendo nell’area presente accanto all’ex convento dell’Annunziata, in pieno Parco del Ticino. Questo sito, di alto pregio naturalistico, sta per sparire infatti sotto il lavoro implacabile di mezzo scavatori che stanno creando lo spazio necessario alla realizzazione di un nuovo centro commerciale.
Il 29 agosto la Provincia di Milano ha “certificato” che nel territorio di Abbiategrasso esiste una “zona umida” e che questa deve essere protetta. L’Amministrazione provinciale ha, infatti, inserito questo luogo nel Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale accogliendo la richiesta fatta da Legambiente. Questa decisione comporta una conseguenza ben precisa che ora l’Associazione ambientalista chiede che sia applicata, perché le aree umide contenute nel PTCP sono protette da una norma che tra le altre cose vieta: “la loro soppressione nonc qualsiasi intervento o attività che ne comprometta, ne depauperi o comunque ne danneggi il grado di naturalità”.
“Non è più solo Legambiente e il Comune di Abbiategrasso a chiedere che si fermi subito la distruzione di un’importantissima area naturale in pieno Parco del Ticino– afferma Damiano DI Simine, presidente regionale dell’associazione ambientalista – ora anche la Provincia di Milano si mette dalla parte degli ambientalisti e conferma l’urgenza di tutelare le ultime aree umide della nostra regione. Adesso si fermino subito le ruspe in attesa che il TAR si pronunci nel merito dell’ordinanza che aveva precedentemente bloccato i lavori. Siamo anche convinti che ora il Tribunale Ammnistrativo dovrà tenere in dovuta considerazione la decisione di chi governa la provincia di Milano”.
L’Ufficio stampa Legambiente Lombardia 02 87386480

V Tappa della Carovana del Lambro - Festa del quartiere Ortica

Dalle ore 10.00 alle ore 16.00 stand di Legambiente dedicato al fiume Lambro e al suo territorio nella cornice del Quartiere Ortica e della sua storica festa.

Potrete trovare le informazioni del progetto "Lambro Metropolitano" e lasciare i vostri contributi e le vostre idee per il fiume ed il suo territorio.

Dalle ore 11.30 alle ore 12.30 laboratorio di fiume per i ragazzi dagli 8 ai 12 anni. Scopri come diventare investigatore della natura

Dalle ore 14.30 gli esperti del progetto Lambro Metropolitano saranno disponibili a spiegazioni ed approfondimenti.

Ma c'è molto di più:

mercoledì 18 settembre 2013

Puliamo il Mondo nel Parco dei Mulini - 28 settembre 2013

Una giornata di grande civiltà in cui i cittadini si danno appuntamento
per ripulire e riqualificare le aree dai rifiuti abbandonati.
Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean Up the World, il più
grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.
Centinaia di associazioni, aderenti al network internazionale, riescono a
mobilitare milioni di persone contemporaneamente.
Legambiente è il referente italiano del network.
“Puliamo il Mondo” e’ un’iniziativa di cura e di pulizia dei centri
urbani, un’azione concreta per avere città più pulite e vivibili, per
rilanciare la raccolta differenziata e per responsabilizzare ogni
cittadino sulla cura del proprio territorio.
E’ inoltre un momento di collaborazione tra le amministrazioni locali, le
associazioni e i singoli cittadini.

IL RITROVO E’ PER LE ORE 14.30 PRESSO IL PONTE SUL CANALE VILLORESI SULLA
STATALE DEL SEMPIONE a Nerviano.(l'invito è di arrivare in bicicletta
percorrendo l'alzaia del canale Villoresi).

Ripuliremo l’alzaia del canale Villoresi, nel Parco dei Mulini, nei pressi
del sifone sul fiume Olona, sui confini tra Nerviano e Parabiago, e il
tratto oltre al guardrail del percorso che giunge al Mulino Star Quà.

La manifestazione si chiudera' con un rinfresco per i volontari intervenuti.

La partecipazione e' libera ed aperta a tutti.

CONTRIBUISCI ANCHE TU A MIGLIORARE IL TUO TERRITORIO.

L’evento è patrocinato dal Comune di Nerviano.

L'iniziativa è organizzata in collaborazione dai circoli Legambiente di
Nerviano, Parabiago e Canegrate. 
 
 

venerdì 13 settembre 2013

Arriva Giri d'acqua

L'iniziativa "Giri di acqua" è stata realizzata con l'obiettivo di “rivitalizzare” il fiume Olona e il suo sistema irriguo nell'ambito di:

- Puliamo il mondo 2013
- Giornata del paesaggio 2013
- Patto per il fiume Olona

Guarda il programma

martedì 10 settembre 2013

IV tappa della Carovana del Lambro - Puliamo il Fiume Lambro 2013

Il 21 e il 28 settembre continuano gli appuntamenti della Carovana del Lambro.


Aspettando Puliamo il Fiume - 21 settembre alle ore 15.00
presso Cascina Molino San Gregorio, in via Van Gogh, 10 al Parco Lambro
"Laboratorio di Fiume" per ragazzi e ragazze dagli 8 ai 14 anni un laboratorio guidato per scoprire gli abitanti che vivono sul fondo del fiume.
Sono previste due fasce orarie: 15.00 e 16.15

Puliamo il Fiume - 28 settembre
- ore 9.30 ritrovo presso la Parrocchia Sacro Cuore via Carlo Parea, 18
appuntamento di pulizia degli spazi verdi lungo il fiume Lambro (all'altezza di via Camaldoli). A tutti i volontari, adulti e bambini, sarà consegnata l'attrezzatura idonea. L'iniziativa si concluderà alle 12.00.
Consigliati abiti da lavoro, scarponcini e repellente anti zanzare! 

- ore 18.00 presso il CAM di Via Parea, 26
Proiezione del documentario Ciar cumè l'acqua del Lamber e presentazione del progetto Lambro Metropolitano. A seguire un aperitivo di saluto.

Scarica gli eventi della settimana dell'ambiente a Ponte Lambro

Questi eventi si inseriscono nel progetto "Gli spazi aperti e gli ambiti agro naturalistici, il fiume Lambro, l’area metropolitana milanese esempio di attivazione di Rete Ecologica" che prevede la redazione di uno studio di fattibilità volto a definire la riqualificazione e il ripristino della funzionalità ecologica della porzione di territorio al confine Est di Milano

Scarica il volantino

Senti il messaggio radio della campagna

venerdì 6 settembre 2013

LURA: CHIARE LIMPIDE E DOLCI ACQUE!

Quali progetti e quali idee riguardanti il torrente Lura e l'ambiente limitrofo?

Si discuterà di depurazione e di opere idrauliche, inerenti al corso d'acqua.
Con la partecipazione di Alto Lura s.r.l.
Relazioneranno: Bellò Claudio e Macor Fulvio.

Durante l'incontro verrà proiettato un video didattico, per cui è gradita anche la presenza dei più giovani.

L'incontro si terrà VENERDI' 13 SETTEMBRE 2013 ALLE ORE 20.45, PRESSO LE SUOLE DI VIA VOLTA, LURATE CACCIVIO.


Pedalata lungo il torrente Lura, domenica 15 settembre, il percorso prevede un giro ad anello con partenze differenziate dai diversi paesi del PLIS (Albiolo,Cavallasca, Faloppio, Gironico, Montano Lucino, Olgiate Comasco, Oltrona San Mamette, Villaguardia) come potete vedere dalla locandina in allegato la partenza principale è da Uggiate Trevano p.za Europa alle h 8.45, mentre da Lurate Caccivio la partenza è alle h 10.00 dal cimitero di Lurate, il percorso è facilmente agibile e si concluderà con il pranzo all’area feste di Uggiate Trevano.
Si consiglia di affrontare il percorso con mezzi adeguati e con il casco.

Per qualsiasi informazione inviare una mail a: comitatoambiente@hotmail.it

Domenica Legambiente in piazza per la Festa del Riciclo e della Sostenibilità Ambientale Mobilità sostenibile, efficienza energetica e comportamenti virtuosi in materia di rifiuti, i temi trattati dall’associazione Due appuntamenti alle 11,45 con il progetto eBrigde e alle 17 con il Premio nazionale sulla prevenzione dei rifiuti

Milano, 6 settembre 2013                                                                                   Comunicato stampa

Anche Legambiente partecipa alla Festa del Riciclo e della Sostenibilità Ambientale, l’iniziativa che domenica, in corso Buenos Aires, coinvolgerà cittadini di tutte l’età sulle tematiche ambientali. “Siamo lieti che domenica Corso Buenos Aires si trasformi in un vero boulevard pedonale, liberandosi dal traffico che lo assedia tutti gli altri giorni dell'anno, e siamo felici che il pretesto sia rappresentato da un evento così fortemente caratterizzato in chiave ambientale - dichiara Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia - l'immagine internazionale di Milano guadagnerebbe moltissimo se da qui al 2015 i visitatori di Expo potessero gustare a pieni polmoni i paesaggi del commercio milanese”.
Per l’occasione l’associazione ambientalista ha organizzato due momenti per parlare di mobilità sostenibile e di comportamenti virtuosi in materia di rifiuti. Alle ore 11.45 verrà presentato “eBRIDGE”, il progetto europeo che punta a promuovere la diffusione dell'auto elettrica a Milano, Berlino e altre città europee, a partire dalle flotte aziendali e dai servizi di car sharing. Alle 17, invece, appuntamento con il “Premio nazionale sulla prevenzione dei rifiuti”. Legambiente e Federambiente presentano la prima edizione del premio che mira a individuare, promuovere e diffondere le buone pratiche nazionali, valorizzando le esperienze più rilevanti e innovative. “La gestione sostenibile dei rifiuti comincia dalla fase prioritaria della prevenzione, come prevedono le norme europee e nazionali. Gestire correttamente i rifiuti vuol dire quindi intervenire a monte, sulle fasi di produzione, distribuzione e consumo dei beni”. È questo il messaggio che Legambiente e Federambiente lanciano insieme in occasione della Festa del Riciclo. Il concorso è rivolto ad amministrazioni ed enti pubblici e privati, aziende, imprese, Istituti scolastici, cooperative e associazioni che abbiano realizzato sul territorio nazionale iniziative di prevenzione dei rifiuti attualmente ancora in corso o concluse di recente (non prima del 1 gennaio 2013). La partecipazione al premio è gratuita. Tutta la documentazione necessaria alla partecipazione è disponibile su www.federambiente.it e www.legambiente.it.
Nello stand dell'associazione i cittadini potranno sottoscrivere la petizione nazionale lanciata per chiedere al governo una TARES giusta, che consenta di pagare meno tasse a cittadini e imprese che scelgono di adottare comportamenti virtuosi nella raccolta differenziata e nella riduzione dei rifiuti.
Legambiente sarà presente anche nello spazio 'viviEco' presso lo stand di IRENE, un neonato cluster di imprese che si sono messe in rete per offrire a famiglie e condomini pacchetti completi per intervernti di efficienza energetica per involucri edilizi e impianti termici, coniugando grandi risparmi e elevate prestazioni ambientali delle abitazioni.
Ai gazebo di Legambiente sarà, inoltre, possibile aderire alle convenienti proposte di mobilità urbana come il nuovo car sharing a flusso libero 'Car2Go': iscrivendosi domenica (è sufficiente presentarsi con patente e carta di credito) e fino al 30 settembre, non si pagheranno i 19 euro una tantum e si avranno 30 minuti di utilizzo gratuito. Inoltre grazie a Legambiente è possibile sottoscrivere l'abbonamento annuale ai mezzi pubblici Atm con pagamento mensile a rate a condizioni particolarmente vantaggiose visto gli ultimi aumenti. E ancora abbonamenti al BikeMi e GuidaMi, Carsharing, Atm sempre scontati e tante altre convenzioni per chi aderisce a Legambiente.
Il programma completo della Festa del Riciclo e della Sostenibilità Ambientale è su www.lafestadelriciclo.com

mercoledì 4 settembre 2013

Acqua in bottiglia: il sindaco fa i conti di quanto si risparmia Il bilancio di un anno dall’inaugurazione della “casa dell'acqua” nel piccolo centro della Valcuvia. "Così abbattiamo i costi per le famiglie e per l'ambiente"

Una famiglia di quattro persone che sceglie l'acqua in bottiglia “brucia” 32 litri di combustibili fossili l’anno che servono per i trasporti dei prodotti e lo smaltimento delle bottiglie.
La simulazione di quanto avviene attorno al business dell'acqua minerale arriva però non da un rinomato centro studi, o da blasonate università, bensì dal pallottoliere del sindaco di uno dei più piccoli o paesi del Varesotto.
I calcoli sono frutto di Gianpietro Ballardin, primo cittadino di Brenta che ha colto l'occasione di fare il bilancio del primo anno dall'introduzione della “casa dell'acqua” - una delle oramai diffuse colonnine che, prima dell’avvento delle tecniche di purificazione e filtrazione dell’acqua, a Milano, si chiamavano “Vedovelle” - per fare anche il punto dei consumi, e quindi, dei risparmi introdotti col nuovo distributore pubblico di acqua potabile. "Nel primo anno di erogazione dell’acqua pubblica attraverso la casa comunale dell’acqua “Rubinotto” sono stati erogati da luglio 2012 a luglio 2013 - 91.225 litri - spiega Gianpetro Ballardin. Un buon risultato che penso vada incrementato per diverse valide ragioni. Una prima motivazione consta nel risparmio ambientale che vede una riduzione consistente di plastica pari alla quantità di litri erogati. Pensate: 91.255 bottiglie di plastica in meno, ma non solo”. Qui, difatti, cominciano i calcoli del sindaco, che dimostrano quanto si consuma per avere l'acqua in bottiglia.
"Per trasportare 15 tonnellate, che corrispondono a 10.000 bottiglie d’acqua da 1,5 litri - spiega Ballardin - , un camion consuma 1 litro di gasolio ogni 4 km (25 litri ogni 100 km). Ipotizzando una percorrenza media di 1.000 km, tra andata e ritorno il consumo di gasolio ammonta a 250 litri, ovvero 250.000 cm3 che, divisi per 10.000 bottiglie corrispondono a 25 cm3 di gasolio per bottiglia.
Moltiplicando 25 cm3 per 240 si deduce che il consumo giornaliero pro-capite di 1 litro di acqua in bottiglia comporta un consumo di 6 litri di gasolio all’anno.
A questi 6 litri vanno aggiunti i consumi di gasolio dei camion che trasportano le bottiglie di plastica vuote dalla fabbrica che le produce all’azienda che imbottiglia l’acqua e dei camion della nettezza urbana che le trasportano dai cassonetti agli impianti di smaltimento;
Una famiglia di quattro persone spende quindi ogni anno da 320 a 720 euro e fa bruciare almeno 32 litri di combustibili fossili per bere acqua in bottiglie di plastica invece dell’acqua potabile che sgorga dall’acquedotto del proprio paese e che 3 volte filtrata viene distribuita dalla casa dell’acqua posta a fianco del comune di Brenta.
Evidentemente così facendo si pensa di ottenere vantaggi superiori ai costi economici che sostiene e ai danni ecologici che genera. Dal punto di vista chimico e batteriologico questi vantaggi non ci sono. Dal punto di vista organolettico possono esserci se l’acqua distribuita dall’acquedotto e che utilizziamo attraverso il nostro rubinetto è troppo clorata. Ma è proprio per toglierle il sapore del cloro e per renderla più gradevole che abbiamo deciso di installare la casa dell’acqua che ha 8 sistemi di distribuzione e utilizza diversi sistemi di filtrazione: meccanica, addolcimento, microfiltrazione, osmosi inversa, rivitalizzazione, lampade UV".
Poi la questione legata ai costi. "Proviamo a fare un calcolo economico prendendo a riferimento una media di 0,25 centesimi/ litro - conclude Ballardin - , il costo dell’acqua sui nostri consumi di minimo costo sull’acquisto al supermercato, e una media di 0,08 centesimi/ litro, il costo medio di quanto erogato dal distributore del comune di Brenta.
Ne ricaviamo un risparmio sul totale a carico delle famiglie di 2/3 rispetto a quanto pagato nell’acquisto a costo minimo in un qualsiasi supermercato della provincia compresi i costi pur ridotti di un discount .
Esempio:
- 1 litro al giorno a famiglia per 365 giorni/anno a 0,25 c/lt. comperati al supermercato con bottiglie in plastica. Costo totale: 91,25 euro/anno.
- 1 litro al giorno a famiglia per 365 giorni/anno a 0,08 c/lt. erogati dalla casa dell’acqua comunale e provenienti dall’acquedotto. Costo totale: 29,2 euro/anno.
Le donne di una volta erano costrette a fare la fatica di portare a braccia l’acqua in casa. La loro non era una scelta. Oggi le persone che fanno questa fatica, non vi sono costrette. La loro è una scelta e il passaggio dalla costrizione alla libertà di scelta è un pezzo di progresso. L’acqua che portavano a casa era attinta dalla falda idrica e dalle fontane. L’acqua in bottiglia che si porta a casa oggi dai supermercati viene da centinaia, o migliaia di chilometri di distanza. Ha un costo di trasporto e consuma fonti fossili, che emettono CO2, ossidi di azoto (Nox) e polveri sottili (pm 10), incrementando l’effetto serra e inquinando l’aria”.

Fonte: VareseNews articolo di Andrea Camurani