mercoledì 3 dicembre 2014

PSA-Piano Straordinario Acque: i progetti nei Comuni firmatari dei Contratti di Fiume

Un lungo e proficuo confronto politico e istituzionale, ha portatoall'aggiornamento della normativa regionale in materia di acque, che va conformandosi con quella statale. Fra gli elementi cardine vi è la durata dell'affidamento della gestione dei servizi, che passa da 20 a 30 anni, in modo da facilitare l'accesso al credito da parte dei gestori, sostenendo di fatto gli investimenti di miglioramento infrastrutturale e ipotizzando anche un possibile risparmio sulla tariffa dell'acqua e, di conseguenza, sulla bolletta. Tutte le modifiche apportate non danno origine a nuove organizzazioni amministrative e quindi non implicano alcun nuovo onere a carico della finanza pubblica o dei cittadini.

In riferimento alla realizzazione di opere di collettamento e impianti di depurazione delle acque reflue nei territori che ne sono ancora sprovvisti, e al fine di accelerare i processi in atto, l'Assessorato all'Ambiente regionale ha stanziato per il triennio 2014-2017 (PSA-Piano Straordinario Acque) poco più di 26 milioni di euro.
L’assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Terzi, sottolinea che "queste importanti risorse ci permetteranno di risolvere le sanzioni sugli agglomerati provinciali condannati dall'Ue (Orzinuovi, Calco e Valle San Martino, Melegnano, Olona Nord, Olona Sud, Robecco sul Naviglio e Trezzano), oggetto della sentenza di condanna Ue del 10 aprile 2014 per il mancato rispetto delle disposizioni della direttiva 91/271/CE del 1991".
L'accordo sottoscritto lo scorso ottobre tra Regione Lombardia, Dipartimento per lo Sviluppo e Coesione economica e il Ministero dell'Ambiente porterà nelle casse degli Enti Locali ulteriori 13.464.000 euro, che consentirà di arrivare ad un totale di 26.473.000 euro. Di fatto, oltre ai 13.464.000 euro si sommano i 4.127.000 euro di compartecipazione degli Enti Locali, più 8.882.000 euro delle risorse inserite nell'accordo quadro del 2002 e autorizzate dal Ministero. L'intero importo sarà utilizzato nel triennio 2014-2017 dagli Uffici d’Ambito territoriale su un totale di 31 interventi nelle province di: Lecco (6), Milano (16), Brescia (2) e Monza e Brianza (7).
In allegato è disponibile l'elenco completo degli interventi e relativi importi all’indirizzo.
Riportiamo qui di seguito i progetti e i comuni firmatari dei Contratti di Fiume, interessati dal Piano Straordinario Acque:
  • Melegnano (MI) - Impianto di depurazione di Melegnano - Potenziamento impianto - 1a fase.
  • San Giuliano M.se (MI) - Collegamento rete fognaria della frazione Pedriano di San Giuliano M.se alla rete fognaria di Melegnano. 
  • Melegnano (MI) - Rifacimento collettore in sponda dx del fiume Lambro tra via Cavour e via Frisi con nuova stazione di sollevamento.
  • Melegnano (MI) - Eliminazione scarichi fognari in roggia Spazzola nelle vie: Montegrappa, Piazza IV Novembre, Predabissi, Frassi, Dei Pini, Dei Giacinti, Dalie, e Giovani XXIII.
  • San Giuliano M.se (MI) - Collegamento rete fognaria della frazione Mezzano di San Giuliano M.se alla rete fognaria di Melegnano.
  • Melegnano (MI) - Eliminazione scarichi in roggia Spazzola in Via dei Pini, Via dei Giacinti, Via Dalie e Via Giovanni XXIII.
  • Legnano (MI) - Ulteriori fognature a completamento delle zone urbanizzate - 1° lotto.
  • Legnano (MI) - Ulteriori fognature a completamento delle zone urbanizzate - 2° lotto.
  • Legnano (MI) - Ulteriori fognature a completamento delle zone urbanizzate. 
  • Cerro Maggiore, San Vittore Olona (MI) - Ulteriori fognature a completamento delle zone urbanizzate.
  • Cerro Maggiore, Parabiago (MI) - Ulteriori fognature a completamento delle zone urbanizzate.
  • Baranzate, Lainate, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Rho, Senago (MI) - Ulteriori fognature a completamento delle zone urbanizzate.
  • Ceriano Laghetto (MB) - Via Roncaccio, nuovo tratto di fognatura e dismissione di scarichi fognari in corpo d'acqua superficiale.
  • Limbiate (MB) - Villaggio del Sole, nuovo tratto di fognatura e dismissione di scarichi fognari in corpo d'acqua superficiale.
  • Limbiate (MB) - Via del Laghetto, nuovo tratto di fognatura per il collettamento di scarichi attualmente non allacciati alla rete.
  • Limbiate (MB) - Via Verdi, nuovo tratto di fognatura per il collettamento di scarichi attualmente non allacciati alla rete.
  • Lazzate (MB) - Via Delle Brughiere, nuovo tratto di fognatura per il collettamento di scarichi attualmente non allacciati alla rete.
  • Misinto (MB) - Via Birago (traversa), nuovo tratto di fognatura per il collettamento di scarichi attualmente non allacciati alla rete.
Fonte: Sito Contrattidifiume.it

Nessun commento: