mercoledì 29 aprile 2015

BIG JUMP CHALLENGE

Il BIG JUMP (un tuffo collettivo nei corsi d'acqua) è la campagna europea di European Rivers Network (ERN) nata per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla qualità delle acque e sul recupero della balneabilità nei grandi corsi d’acqua e per chiedere che venga tutelata la salubrità dei fiumi rispettando, entro il 2015, l'obiettivo di "buono stato ecologico" previsto dalle direttive Europee. L'appuntamento è per il 12 luglio 2015 per tutti i cittadini europei.

Dato che il 2015 è arrivato, ma gli obiettivi sono ancora lontani dal raggiungimento, quest'anno la storica campagna si rafforza e lancia una sfida ai giovani di tutta Europa: IL BIG JUMP CHALLENGE.

Il BIG JUMP CHALLENGE è una campagna indirizzata a gruppi di giovani dai 14 ai 25 anni che intendono mettere in atto iniziative per tutelare i propri corsi d’acqua. Il gruppo o la classe che deciderà di aderire verrà “gemellata” con un altro gruppo europeo e dovrà coordinare insieme le azioni e le attività. Il gruppo italiano che avrà partecipato organizzando l’iniziativa migliore verrà premiato con un viaggio per due persone a Bruxelles dove il parlamento europeo riceverà una delegazione dei partecipanti al Big Jump Challenge.

I fiumi italiani costituiscono un patrimonio importantissimo per il nostro Paese: paesaggi ed ecosistemi che contribuiscono a rendere unica l’Italia! Spesso, però, sono aggrediti da abusivismo, inquinamento, escavazioni in alveo, cementificazioni, consistenti captazioni delle acque per uso idroelettrico o irriguo. In questi ultimi decenni il rapporto con il fiume è completamente cambiato, se da un lato è imbrigliato, canalizzato, regolato, asciugato, dall’altro è terra di nessuno, o peggio, terra dell’emarginazione e del disagio. Siccità e alluvioni sono due facce di una stessa realtà, sempre più tangibile con l’estremizzazione degli eventi, grazie al forte cambiamento climatico in atto. Il fiume non può essere considerato “altro” rispetto al territorio in cui è inserito, esso vive in un territorio e lo fa vivere in un intreccio di equilibri che pone la sua radice nella notte dei tempi. Solo con il recupero di questo antico rapporto, attraverso un corretto uso congiunto suolo-acqua e una razionale destinazione d’uso dei territori, è possibile ritornare almeno in parte all’equilibrio perso e attenuare così i paurosi effetti degli eventi estremi con i quali ci toccherà fare i conti nel futuro prossimo anche a causa dei cambiamenti climatici.

IL BIG JUMP CHALLENGE PUÒ ESSERE L’OCCASIONE PER FAR DIRE A GRAN VOCE AI NOSTRI GIOVANI CHE VOGLIAMO PIÙ ATTENZIONE PER I FIUMI E PER LE LORO ACQUE!





PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTARE:
Francesca Galante, responsabile campagne di Legambiente Piemonte che coordina l'iniziativa a livello nazionale
tel: 011 2215851
fax: 011 210001

Nessun commento: